Il consumo di elettricità di Bitcoin è quasi pari a quello di un paese


Il consumo di elettricità di Bitcoin è quasi pari a quello di un paese

Il consumo di elettricità di Bitcoin e delle criptovalute, noto anche come oro digitale, è diventato recentemente uno degli argomenti più curiosi. Poiché c'è molto inquinamento informativo su questo argomento, abbiamo discusso brevemente questo problema.


Bitcoin e criptovalute sono senza dubbio diventati uno degli asset economici più popolari degli ultimi anni. Le criptovalute, indipendenti da un’autorità centrale e dal sistema finanziario tradizionale, attirano molte persone con la loro velocità, facilità d’uso e costi. Bitcoin e molte criptovalute sono prodotte dai minatori, non da una banca centrale. Il mining è il processo di produzione di nuove criptovalute risolvendo problemi matematici complessi, convalidando blocchi e aggiungendoli alla blockchain. In teoria, chiunque voglia può unirsi a questa rete con il proprio computer e prendere il suo posto nella corsa al mining. Tuttavia, poiché oggi i nostri concorrenti nella corsa al mining sono grandi aziende costituite da migliaia di computer molto potenti e dispositivi speciali per il mining, non sarà una competizione realistica.


Un risultato molto importante di questa competizione è il consumo di energia. Milioni di dispositivi in ​​tutto il mondo lavorano senza sosta per andare avanti nella produzione di Bitcoin. Oltre all'energia elettrica consumata da questi dispositivi, viene consumata anche energia extra per il raffreddamento dei dispositivi.


Infatti, uno dei motivi per cui l’estrazione mineraria è così difficile è l’elevata quantità di energia richiesta. Questa elettricità utilizzata viene spesa principalmente nei sistemi di raffreddamento. Per questo motivo, le principali compagnie minerarie del mondo generalmente preferiscono stabilire aziende agricole in climi freddi. Per esempio; Russia, Cina, Georgia, Stati Uniti, Canada, Svezia e persino i polacchi!


L'Università di Cambridge in Inghilterra ha pubblicato il Bitcoin Electricity Consumption Index nel 2019. Secondo questi dati, il consumo di elettricità di Bitcoin è aumentato in modo esponenziale nel corso degli anni ed è diventato quasi quanto l'elettricità di un piccolo paese.


È molto difficile definire Bitcoin rispettoso dell’ambiente a causa dell’energia consumata e del gas di carbonio rilasciato di conseguenza.

Blog casuali

Chi sarà l'erede al trono nell'universo delle criptovalute?
Chi sarà l'erede al trono...

In arrivo il regolamento: Gioco di Denari

Se i personaggi indispensabili della popolare serie Game of Thrones, seguita da milioni di persone, sono adattati all'...

Mostra di più

Bitcoin Cash (BCH) può essere inviato tramite e-mail
Bitcoin Cash (BCH) può es...

Con il nuovo servizio fornito da Bitcoin.com, i possessori di Bitcoin Cash potranno inviare BCH a chiunque vogliano via e-mail. Roger Ver, fondatore di Bitcoin.com, ha dichiarat...

Mostra di più

Pioniere della trasformazione digitale: gli NFT
Pioniere della trasformaz...

Viviamo in un’epoca in cui il mondo digitale sta cambiando rapidamente. Spingendo i confini dell'arte tradizionale e rivoluzionando il mondo digitale, i token non fungibil...

Mostra di più