Cooperazione con Blocko della Banca islamica per lo sviluppo


Cooperazione con Blocko della Banca islamica per lo sviluppo

La Banca islamica per lo sviluppo ha collaborato con Blocko, sostenuta da Samsung. La Islamic Development Bank prevede di sviluppare e implementare un sistema di gestione del credito basato su Blockchain. Il braccio di ricerca del gruppo Banca islamica per lo sviluppo dell'Arabia Saudita mira a sviluppare un sistema di gestione intelligente del credito basato su Blockchain. L'Istituto islamico di ricerca e formazione (IRTI) della banca ha collaborato con Blocko, il fornitore di Blockchain sostenuto da Samsung, verso questo obiettivo. La partnership è stata stabilita da Blocko come parte del consorzio regionale E24P lanciato in Medio Oriente, Africa e Sud-Est asiatico ad aprile.


Superare gli handicap tecnici ed economici

Si prevede che il settore della finanza islamica raggiungerà un valore compreso tra 2 e 3.780 miliardi di dollari entro il 2022. Il direttore generale dell'IRTI, Dr. Sami Al Suwailem, ha affermato che ci sono alcune difficoltà tecniche ed economiche che "hanno impedito il pieno sviluppo del settore". A differenza delle istituzioni finanziarie tradizionali, le banche islamiche non addebitano interessi sui prestiti né penalizzano coloro che non riescono a pagare i propri debiti. Ma invece applicano una penale per il ritardo che viene utilizzata per le donazioni. Diversamente, questo approccio causa alcuni problemi perché rimuove l’incentivo per coloro che hanno debiti a pagare i propri debiti. Inoltre, tali banche hanno difficoltà ad attribuire in modo efficace le penalità per il ritardo sulle donazioni. Si prevede che il sistema intelligente di gestione del credito, sviluppato da E24P e IRTI e basato su Aergo Hybrid Blockchain, creerà un meccanismo per incoraggiare il rimborso tempestivo. Il meccanismo in questione prevederà inoltre automaticamente commissioni ai pool assicurativi che coprono i ritardi nei prestiti.


Il sistema creditizio sarà più aperto, sicuro e trasparente

Il sistema di credito blockchain aiuterà sia le banche islamiche che altri istituti finanziari a effettuare valutazioni del credito in modo più sicuro e trasparente, senza violare la privacy delle parti coinvolte. Phil Zamani, CEO di E24P, ha affermato che il sistema offrirà alle banche "una soluzione davvero unica che ha il potenziale per avere un impatto significativo sul mondo della finanza islamica". La soluzione può ridurre ulteriormente i costi e le sfide operative aggiungendo finanziamenti altrimenti limitati funzioni quali reporting sul credito, scoring del credito, storia creditizia e assicurazione del credito.

Blog casuali

Attenzione al commercio globale di Bitcoin
Attenzione al commercio g...

Il nuovo rapporto è stato annunciato e secondo il rapporto, sebbene i mercati delle criptovalute rimangano piccoli rispetto ai mercati tradizionali, saranno in grado di s...

Mostra di più

Cosa sono i contratti intelligenti e come funzionano?
Cosa sono i contratti int...

Le basi degli Smart Contracts sono state gettate da Nick Szabo nel 1993. Szabo ha programmato le informazioni nei tradizionali contratti scritti, come le informazioni delle part...

Mostra di più

Quali sono le differenze e le somiglianze tra Bitcoin ed Ethereum?
Quali sono le differenze ...

Bitcoin ed Ethereum sono i due principali attori nel mondo delle criptovalute. Sebbene entrambi siano basati sulla tecnologia Blockchain, presentano molte differenze e somiglian...

Mostra di più